psoriasi cause e cure

Psoriasi: i sintomi, le cause, la cura

La psoriasi è una dermatite che si manifesta dopo alcuni eventi o si manifesta da subito, caratterizzata da una cronicità e persistenza con infiammazione continua della pelle.

La malattia può scaturire a tutte le fasce di età e colpisce uomini e donne in modo del tutto identico in termini di percentuali. L’incidenza è molto maggiore però per gli adulti, che mediamente subiscono i primi esordi a partire dai 15 e i 25 anni. Circa l’1% – 2% della popolazione è colpito da psoriasi, ma la percentuale non è applicabile a tutte le popolazioni.

Le cause di come si manifesta

Il 15% degli affetti da questa malattia, soffre di infiammazioni anche alle articolazioni e questo provoca anche dolore dovuto all’artrite conseguente. Quando questa malattia si manifesta anche nelle ossa, si trasforma in artrite psoriasica.

Quello che molti pensano ma che non è vero, è che la psoriasi è contagiosa. Niente di più falso in quanto la psoriasi non è una malattia infettiva e quindi non si trasmette da individuo a individuo.

Sistema immunitario

Le ricerche recenti stabiliscono che la psoriasi è una malattia che è causata dal malfunzionamento del nostro sistema immunitario. Il sistema immunitario infatti molto spesso funziona in modo errato, attaccando le stesse cellule del nostro organismo presumendo che si tratti di elementi estranei da combattere. Il sistema immunitario in realtà, funziona bene quando gli attacchi sono rivolti a quegli elementi estranei che si trovano nel sangue, come ad esempio virus e batteri.

Quando un particolare tipo dei globuli bianchi produce sostanze per colpire batteri e virus, allora il sistema immunitario funziona correttamente. Negli affetti da psoriasi capita che questi particolari tipi di globuli bianchi rilascino sostanze aggressive che dovrebbero essere indirizzate verso i corpi estranei, ma che invece colpiscono le cellule della pelle causando una infiammazione che fa si che le cellule della pelle si riproducano e crescano in maniera anomala ed eccessiva.

Psoriasi Ereditiera

Quasi tutti i malati di psoriasi hanno anche nella loro famiglia qualcuno che ne soffre, quindi parliamo di una malattia ereditaria. La manifestazione migliora e peggiora in maniera ciclica e può dipendere da diversi fattori come ad esempio: Stress, cambiamenti climatici, infezioni, secchezza della pelle o cattiva interazione con determinati farmaci come per esempio quelli che vengono usati per curare l’ipertensione.

Con la psoriasi la pelle produce delle tipiche chiazze che sono tozze, spesse e arrossate che vengono ricoperte da squame di colore grigiasto. Le scaglie sono determinate dalla produzione eccessiva della parte superiore della pelle, che in maniera del tutto incontrollata aumenta la produzione di tessuto.

Sintomi della psoriasi

Nella maggior parte dei casi la psoriasi colpisce i gomiti, le ginocchia, il cuoio capelluto, la parte bassa della schiena, il viso, il palmo delle mani e la pianta dei piedi, ma può interessare la pelle in qualsiasi zona del corpo; può anche interessare le unghie delle mani e dei piedi, e i tessuti molli della cavità orale e della zona genitale. Le lesioni non provocano cicatrici permanenti.

Le persone affette da psoriasi possono soffrire inoltre di ulteriori disturbi, tra i quali troviamo dolore e prurito, difficoltà di movimento articolare e stress emotivo.

Non sempre la psoriasi viene diagnosticata correttamente, in quanto spesso si può confondere con altre dermatiti e malattie della pelle. Per una diagnosi più accurata possibile, è necessario effettuare una biopsia e quindi va prelevato un campione della pelle per essere osservato al microscopio.

Vari tipi di psoriasi

La forma più diffusa della psoriasi è la forma cosiddetta a placche, che presenta delle lesioni rosse alla base con copertura di scaglie di colore grigio composte da pelle.

  • La psoriasi guttata, appare come delle lesioni situate prevalentemente sull’addome e sul petto o anche sulla schiena, sugli arti e sul cuoio capelluto. Questo tipo di psoriasi si verifica sopratutto in concomitanza con infezioni batteriche.
  • La psoriasi pustolosa è un tipo di psoriasi che produce delle vesciche che producono pus, tuttavia anche producendo queste caratteristiche non è un problema di tipo infettivo.
  • La psoriasi invertita invece, è caratterizzata da grandi placche secche e lisce di colore rosso molto acceso. E’ un tipo di disturbo che si localizza nella zona dei genitali, sotto le ascelle o sotto il seno.

Cure consigliate

Le cure che possono essere intraprese per la psoriasi devono tener conto di diversi fattori, come ad esempio ovviamente la gravità, il tipo preciso di psoriasi e l’estensione delle zone colpite.

Le terapie e cure che sono disponibili prevedono l’uso di farmaci da spalmare direttamente sulla pelle, fototerapia con raggi luminosi e terapia sistemica che prevede l’ingerimento per uso orale o ignezione di farmaci appositi.

Alcuni dermatologi prescrivono una terapia unicamente a base di farmaci biologici, altri preferiscono prescriverli in combinazione con terapie topiche.

Alcuni farmaci, come l’Enbrel, sono efficaci nella cura dell’artrite che può accompagnare la psoriasi.

Anche gli antibiotici possono essere utili, quando un’infezione (ad esempio da streptococco) scatena un episodio violento di psoriasi, come pure in alcuni casi di psoriasi guttata.

Post Your Comment Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *