psicoterapia per ansia e stress

L’ansia e lo stress minano il tuo benessere quotidiano? Forse è ora di rivolgersi ad uno psicologo.

Piccoli consigli per affrontare al meglio un percorso di psicoterapia e imparare a riconoscere lo psicoterapeuta più adatto a te.

Viviamo in un mondo frenetico e, senza ambra di dubbio, sempre meno a misura d’uomo e che ci rende praticamente impossibile affrontare la vita con serenità. Recenti studi clinici dimostrano che i disturbi d’ansia generalizzata, gli attacchi di panico e la depressione purtroppo interessano un numero sempre crescente di persone di tutte le età. A volte si tratta di brevi episodi che si esauriscono in tempi relativamente brevi e sono generalmente riconducibili a periodi di intenso stress.

In questi casi bastano dei semplici accorgimenti, come ad esempio delle abitudini alimentari corrette, un po’ di esercizio fisico e, soprattutto, un periodo di riposo a ristabilire il proprio equilibrio psico-fisico. Altre volte è necessario ricorrere all’ausilio di rimedi omeopatici ad hoc e ad un significativo cambiamento del proprio stile di vita. Altre volte ancora, quando gli episodi di malessere si protraggono a lungo o si manifestano con una certa frequenza è il caso di rivolgersi ad uno psicologo che possa guidarci in un percorso di crescita ed evoluzione personale e rieducarci a saperci prendere cura di noi stessi. In casi come questo intraprendere un percorso di psicoterapia è il più grande gesto d’amore che possiamo compiere verso noi stessi e che non dovremmo esitare mai a compiere.

Detto ciò, se si è maturata in noi questa scelta, il passo successivo è quello di mettersi alla ricerca dello specialista che più faccia al caso nostro. Internet in questo caso è una vera risorsa perché può consentirci innanzitutto a farci almeno una vaga idea della tipologia di terapeuta che stiamo cercando.

Esistono infatti tante declinazioni della psicoterapia (da quella psicodinamica a quella cognitivo-comportamentale a quella sistemico-relazionale, giusto per citarne le più conosciute), è bene quindi informarsi meglio che si può tramite il web per  capirne le differenze e orientarci verso ciò che può essere più efficace per noi.

Visitare il sito web di uno specialista della vostra città può innanzi tutto aiutarvi a comprendere quali competenze specifiche possono essere impiegate all’interno del percorso terapeutico e farvi capire già molto della personalità dello specialista. Per i lettori e le lettrici di Ivrea e non solo consigliamo di dare un’occhiata al sito dello studio le vele per farvi un’idea di come si presenta un professionista competente. Se fate attenzione qui vengono innanzi tutto illustrati i servizi che vengono offerti all’interno dello studio, quali benefici possono apportare, per quali problematiche sono indicati e quali sono gli strumenti psicoterapeutici usati per conseguirli. Non vengono fatte promesse di pronta guarigione, né, tanto meno, viene utilizzato un linguaggio sensazionalista da imbonitore. Questi sono tutti segnali positivi perché ci fanno capire di avere a che fare con un professionista che punta alla trasparenza nella relazione col paziente.

In seguito alle ricerche online, la prova del nove resta sempre il contatto diretto con il terapeuta. Il rapporto psicoterapeuta-paziente è un rapporto molto speciale che deve fondarsi su una relazione di empatia e fiducia. Fa molto quindi trovarsi a contatto con una persona che sia in grado di metterci quanto prima a nostro agio e che possa “piacerci”.

La psicoterapia può richiedere parecchio tempo ed è un percorso a volte doloroso perché va a scardinare e a destrutturare delle dinamiche profonde della nostra relazione con noi stessi e con gli altri. È quindi fondamentale associare il prima possibile la figura del terapeuta ad un volto “amico”. Il consiglio è, quindi, non soffermarsi sulla primissima impressione, darsi un numero di sedute minimo per capire se la relazione con lo psicologo ha i presupposti umani per essere efficace dal punto di vista terapeutico e se questo non dovesse accadere, rivolgersi altrove.

Post Your Comment Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *